TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
URBIM - edilizia e urbanistica
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
 
direttore scientifico: Ing. Antonio Iovine   Print Page
CHI SIAMO AVVERTENZE REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI  
CERCA Ricerca
  • HOME
  • Notiziario
  • IMU e ICI
  • L'ESENZIONE ICI PER I FABBRICATI RURALI SEGUE IL CRITERIO DELLA DETERMINAZIONE CATASTALE: IRRILEVANTE LO SVOLGIMENTO O MENO DI ATTIVITÀ AGRICOLA

























L'ESENZIONE ICI PER I FABBRICATI RURALI SEGUE IL CRITERIO DELLA DETERMINAZIONE CATASTALE: IRRILEVANTE LO SVOLGIMENTO O MENO DI ATTIVITÀ AGRICOLA

In tema di ICI, ai fini del trattamento esonerativo rileva l'oggettiva classificazione catastale dell'immobile, per cui l'immobile iscritto come "rurale", con attribuzione della relativa categoria (A/6 o D/10), non è soggetto all'imposta, mentre, qualora l'immobile sia iscritto in una diversa categoria catastale, è onere del contribuente, che pretenda l'esenzione, impugnare l'atto di classamento. Ai fini della ruralità, peraltro, non ha alcuna rilevanza lo svolgimento o meno, nel fabbricato, di attività diretta alla manipolazione o alla trasformazione di prodotti agricoli (conferiti dai soci come da chiunque altro): l'esenzione dall'ICI per i fabbricati di tipo rurale segue, infatti, il criterio della determinazione catastale.


 Per accedere alla consultazione di questa sezione, occorre essere abbonati. Alcuni contenuti sono consultabili anche previa registrazione gratuita: prova a registrarti.




Vai a : 

LOGIN
Email:
Password:
Ricorda i miei dati