TERRITORIO - il network sulla gestione del territorio
URBIM - edilizia e urbanistica
La rivista del demanio e patrimonio
Exeo Edizioni Digitali Professionali: ebook e riviste web per professionisti
 
 
direttore scientifico: Ing. Antonio Iovine   Print Page
CHI SIAMO AVVERTENZE REGISTRAZIONE ABBONAMENTI CONTATTI  
CERCA Ricerca























COMUNICAZIONE DATI CATASTALI CONTRATTI DI AFFITTO

Con provvedimento del 31 luglio 2013, prot. n. 93116 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate è stato abolito il modello “Comunicazione dati catastali – cessioni risoluzioni e proroghe contratti di locazione o affitto di beni immobili” (modello CDC).



Il modello era richiesto per la comunicazione dei dati catastali relativi ad immobili oggetto di cessione, risoluzione e proroga di contratti di affitto o locazione già registrati. La mancata indicazione dei dati catastali comportava inoltre sanzioni tra i 120 e i 250 euro.
Quindi la comunicazione, segue una precedente comunicazione all’Agenzia delle Entrate di registrazione di un contratto di locazione da redigere su modello 69 nel quale sono e continuano ad essere riportati i dati catastali dell'immobile.
Il modello 69, corredato dai dati catastali dell’immobile, deve essere presentato all’Agenzia delle Entrate per le richieste di registrazione dei contratti di locazione, affitto o comodato d’uso.

Nei casi di cessione, risoluzione e proroga la comunicazione è eseguita mediante presentazione, presso l’ufficio dell’Agenzia delle entrate, del modello 69 in forma cartacea. Dal momento che i dati catastali sono già indicati nel modello 69 originario e che emergono anche nella registrazione telematica dei contratti, nonché nei versamenti telematici delle imposte relative alle proroghe, alle cessioni e alle risoluzioni, il Fisco ha deciso di semplificare le procedure abolendo il modello CDC.





Vai a : 

LOGIN
Email:
Password:
Ricorda i miei dati